La legittima difesa dopo la riforma

Con una pratica tabella di raffronto tra vecchia e nuova normativa

ISBN 978-88-32149-13-5

Pag. 90

Prezzo €20,00


Questo volume vuole mettere in luce le principali problematiche correlate alla scriminante della legittima difesa che sono sempre state al centro di numerosi dibattiti ed oggetto di analisi da parte della dottrina e della giurisprudenza. Oltre a questa principale tematica, viene esaminato il concetto di proporzionalità tra offesa e difesa, così come concepito a seguito delle riforme che hanno interessato la legittima difesa, soffermandosi sull’eccesso colposo e sulla legittima difesa in ambito domiciliare. Gli autori, inoltre, offrono un’analisi delle principali riforme apportate nel corso degli anni e delle conseguenze che queste hanno apportato sull’applicazione della scriminante. Con una pratica TABELLA di raffronto tra vecchia e nuova normativa si evidenziano in carattere neretto le novità introdotte dalla riforma.


Enrico Sirotti Gaudenzi Avvocato, si occupa prevalentemente di diritto penale con particolare attenzione per i reati tributari e di diritto civile con particolare attenzione alle transazioni bancarie, alla mediazione nel credito con gli istituti bancari esteri e alla tutela nel credito. Docente di materie giuridiche presso l’Istituto regionale di studi giuridici del Lazio A.C. Jemolo, nonché formatore accreditato dal ministero della Giustizia in materia di mediazione. Autore di numerose opere giuridiche e di pregevoli testi in materia bancaria e creditizia, e relatore in convegni in materia di tutela del credito, diritto finanziario e strumenti alternativi alla giustizia ordinaria.

Cristina Paolini Avvocato, ha maturato esperienze nell’ambito del recupero crediti e nella contrattualistica. Si occupa prevalentemente di diritto civile con particolare attenzione per il diritto di famiglia. È mediatore civile e commerciale ai sensi della normativa dettata dal D.Lgs. 28/2010. Collabora stabilmente con lo studio legale Sirotti Gaudenzi presso le sedi di Cesena e Milano.