e-book/Libro cartaceo LA RESPONSABILITÀ CIVILE E PENALE DEL PROFESSIONISTA NELLA CRISI D’IMPRESA e le attività del curatore nell’accertamento dei reati fallimentari

Tratti essenziali dei reati fallimentari e del falso in comunicazioni sociali

con Giurisprudenza

Aldo Manfredi Massimiliano Castagna

Si può acquistare la versione e-book direttamente scaricabile dopo aver eseguito il pagamento, oppure la versione Libro Cartaceo, rilegato come tutti gli altri volumi cartacei di Revelino Editore, direttamente spedito all’indirizzo che si indica nell’ordine.

Prezzo E-Book €25,00 (iva compresa) ISBN 978-88-32149-85-2 Pag. 277

Prezzo Libro cartaceo €35,00 (iva compresa)+spese di spedizione ISBN 978-88-32149-86-9 Pag. 277



Indice sommario

Introduzione

Capitolo 1. La responsabilità civile e penale nell’ambito della crisi d’impresa
1.1 Profili generali
1.2 Responsabilità contrattuale
1.3 Responsabilità extra-contrattuale


Capitolo 2. I soggetti responsabili
2.1 L’amministratore
2.2 Il consigliere d’amministrazione
2.3 I liquidatori nella liquidazione volontaria
2.4 Il consulente
2.5 Organo di controllo e le sue funzioni
2.6 Il collegio sindacale nel «sistema dei controlli»
2.7 La responsabilità dei sindaci
2.8 La responsabilità del revisore
2.9 I principi di comportamento del collegio sindacale
2.10 L’Advisor della crisi
2.11 L’attestatore
2.11.1 La responsabilità dell’attestatore
2.12 Il curatore
2.13 Il commissario giudiziale
2.14 Il liquidatore giudiziale


Capitolo 3. Le azioni di responsabilità civile
3.1 La quantificazione del danno


Capitolo 4. I reati fallimentari ed il loro accertamento: le attività del curatore, del perito e del C.T. nel processo penale
4.1 Cenni sul processo penale
4.2 I soggetti del procedimento
4.3 Le indagini preliminari
4.4 Le misure cautelari
4.5 L’arresto in flagranza e il fermo
4.6 Le prove e le attività peritali
4.7 L’acquisizione delle prove nell’incidente probatorio
4.8 l’udienza preliminare
4.9 I riti speciali a evitare il dibattimento
4.10 I riti speciali che evitano l’udienza preliminare
4.11 La fase del giudizio
4.12 Le impugnazioni
4.13 La revisione
4.14 La rescissione


Capitolo 5. L’accertamento dei reati fallimentari e le attività del curatore, del perito e del C.T. di parte
5.1 I dati e le notizie da fornire all’atto della presentazione della denuncia di reato fallimentare o societario
5.2 Gli accertamenti rilevanti in sede processuale
5.3 Gli elementi dimostrativi della “distrazione”
5.4 Le prove necessarie
5.5 Prova testimoniale
5.6 Il Curatore e la denuncia dei reati fallimentari e societari
5.7 Le tipiche fattispecie di reato conseguenti al dissesto
5.8 Fatti, atti e comportamenti sintomatici e indiziari di reato fallimentare valutabili da parte del curatore e del perito e del CT


Capitolo 6. I reati fallimentari: le interpretazioni giurisprudenziali
6.1 La bancarotta fraudolenta patrimoniale
6.1.1 La dissipazione
6.1.2 L’occultamento
6.1.3 La dissimulazione
6.1.4 L’esposizione o il riconoscimento di passività inesistenti
6.1.5 La distrazione
6.1.6 L’oggetto materiale della bancarotta patrimoniale
6.1.7 La bancarotta preferenziale e il riconoscimento di passività inesistenti
6.2 La bancarotta impropria e la bancarotta da reati societari
6.3 La bancarotta impropria e i vantaggi compensativi di gruppo
6.4 I soggetti attivi nella bancarotta
6.4.1 Gli amministratori
6.4.2 Amministrazione collegiale – cenni di responsabilità
6.4.3 La responsabilità degli amministratori
6.4.4 Responsabilità dell’amministratore di fatto e di diritto
6.4.5 I Direttori Generali
6.4.6 I liquidatori
6.4.7 I sindaci
6.4.8 Il concorso dell’estraneo nel reato proprio – il concorso del professionista
6.5 La sentenza dichiarativa di fallimento (ora di apertura della liquidazione giudiziale) nella struttura del reato di bancarotta
6.6 Il dolo nella bancarotta fraudolenta patrimoniale
6.7 La bancarotta c.d. “riparata”
6.8 La bancarotta fraudolenta documentale
6.9 La bancarotta semplice documentale
6.10 Il reato di ricorso abusivo al credito
6.11 La causa del fallimento con dolo o per effetto di operazioni dolose
6.12 La ricettazione pre-fallimentare e post fallimentare
6.13 Le circostanze aggravanti
6.14 Le esenzioni dal reato di bancarotta semplice ed il falso in attestazioni (art 324 D.Lgs. n 14/2019)
6.14.1 Il falso in attestazioni ex art.236 l.fall. (ora art.342 D.Lgs. 14/2019)

6.15 Le nuove fattispecie dei reati commessi nelle procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento e reati commessi nelle procedure di composizione della crisi (capo IV del D.Lgs. 14/2019)
6.16 Il reato di false comunicazioni sociali


Capitolo 7. Brevi note in ordine alla responsabilità penale del curatore per attività relative alle sue funzioni
7.1 Il curatore e la sua qualità di pubblico ufficiale
7.2 L’interesse privato del curatore
7.3 Accettazione di retribuzione non dovuta


Appendice di giurisprudenza
Bibliografia